Cerca

Piccoli Brunch a Torino: a Jigenyi menù africano e laboratorio

Avete voglia di fare un brunch domenicale con gli amici ma temete che i bambini si annoino, scappino da tutte le parti, disturbino gli altri tavoli e che ancora prima di ordinare avrai già sudato sette camice? Da Jigenyi tutto questo non può succedere. Scordatevi certi scenari apocalittici e mettetevi comodi: abbiamo scoperto il posto ideale dove fare una “tarda colazione” in libertà mentre i bambini vengono rifocillati prima e poi sono impegnati in un laboratorio. Ecco una proposta per piccoli brunch a Torino.

Renken, un’associazione di cooperazione e solidarietà internazionale

Ad avere questa idea “parents friendly” sono state le socie di Renken , un’associazione di cooperazione e solidarietà internazionale nata nel 2006 a Torino la cui finalità è quella di migliorare le condizioni di vita delle comunità in cui opera, in Italia e in Senegal, attraverso azioni di educazione e formazione, inclusione, partecipazione democratica, promozione della cultura, della cittadinanza e del dialogo, contrasto alle discriminazioni, lavoro per le componenti sociali fragili e vulnerabili.

Renken ha molti progetti in Italia dove lavora attraverso programmi di educazione interculturale e educazione alla cittadinanza globale, eventi culturali, percorsi di dialogo, incontro e cucina interculturale e in Senegal, dove promuove progetti di educazione,di formazione, di alfabetizzazione e di supporto socio-sanitario di cui beneficiano migliaia di minori, giovani e donne; sostiene e promuove imprese sociali e attività economiche coinvolgenti giovani e donne. La finalità di Renken è quella di migliorare le condizioni di vita delle comunità in cui opera, in entrambi i territori, ed è proprio da questa logica che è nato Jigenyi, il locale dove abbiamo potuto rilassarci e goderci un tranquillo brunch domenicale e dove abbiamo incontrato Lara, una delle socie fondatrici.

“La storia di Renken Onlus, ci racconta, è iniziata con il viaggio di due amiche avvenuto nell’estate 2006. Poco dopo, nacque la sua gemella, Renken Senegal, associazione fondata a Dakar e gestita da volontari senegalesi. Da allora, Renken Onlus ha cambiato quattro uffici dove si sono alternate svariate centinaia di volontari, ma i soci originari sono ancora gli stessi”.

Lara, Claudia, Federica e Giulia nel corso di quindi anni hanno saputo portare avanti il loro progetto con idee innovative e tante iniziative che hanno raggiunto un pubblico sempre più ampio: Jigenyi  (che significa Donne in lingua wolof) è la loro ultima creatura ed è una bellissima vetrina sul loro lavoro. É del 2020, infatti, l’dea di utilizzare uno spazio adiacente ai loro uffici per dedicarlo alla creatività e alle cucine africane all’interno del Bunker, uno spazio polifunzionale e estremamente vivo nella periferia nord di Torino. A gestirlo e ad alternarsi ai fornelli sono le cuoche che escono dal collettivo Ricette d’Africa e i piatti sono strepitosi.

Brunch a Torino,  il menù a Jigenyi e il laboratorio per i bimbi

Cosa si può mangiare per il brunch a Torino da Jigenyi? Yassa, Zighini, Dibi, firire, Nambè, Fataya,  Alloko, un viaggio di sapori che va dal nord al sud africa, ricco di gusto e con piatti appositi non speziati per i bambini (riso al sugo e involtini di carne e torta vegana al ciccolato).  Noi abbiamo preso un po’ di tutto e lo abbiamo condiviso per assaggiare il più possibile ed era tutto eccezionale: bello da vedere e buono da mangiare.

I bambini sono stati impegnati per un’ora e mezza in un laboratorio di riciclo di tappi di sughero e giardinaggio e poi liberi di giocare nello spazio prospiciente (privo di pericoli perché all’interno del Bunker le macchine non possono circolare).

Ma da Jigeenyi, che è un circolo Arci e per ora è aperto solo nel fine settimana, non si degusta solo ottimo cibo, succedono molte altre cose: festival di cultura africana, presentazioni letterarie, proiezioni e dibattiti,  sono solo alcuni degli eventi che le vulcaniche menti di Lara e delle sue socie realizzano mensilmente. Occorre tenere d’occhio la programmazione perché le proposte sono davvero tante e molti e sempre diversi sono i momenti dedicati ai bambini e alle famiglie.

Jigeenyi vuole incentivare lo scambio, il dialogo, la convivenza e arricchire il panorama culturale torinese portando in città sapori, musica, letture e immagini dei tanti Paesi africani. Il progetto promuove empowerment femminile e si pone gli obiettivi specifici di rafforzare le competenze e l’inclusione sociale e lavorativa delle donne e attivare il dialogo interculturale sul territorio piemontese attraverso i linguaggi del cibo e delle arti.

É un luogo non solo bello, colorato, vibrante di energia e di positività, ma anche estremamente utile alla comunità. Andate a trovarli e scoprirete un mondo.

Dove:  Via Niccolò Paganini 0, 10154 Torino

Telefono +39 353 311 3671

Orari Gio – Sab: 19 – 24; Dom: 11 – 15 Lun – Merc: chiusi

Sito Internet

 

Author: Elena Marcon

Elena Marcon, amante del buon cibo e dal buon vino e mamma di Arturo. Organizzatrice seriale di gite e viaggi  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*