I più bei musei bambini Vercelli

Museo Francesco Borgogna bambini

Ma ci sono Musei per bambini a Vercelli? Mi riprometto di organzizare una gita a Vercelli il prima possibile, intanto abbiamo visitato il Museo Walser e ci è piaciuto moltissimo. Ecco una mini guida ai musei con laboratori didattidi e percorsi per famiglie a Vercelli e provincia, a cominciare dal meraviglioso Museo Francesco Borgogna.

Il Museo Archeologico della Città di Vercelli

Il Museo Archeologico della Città di Vercelli raccoglie una collezione archeologica che consta di oltre seicento reperti, rinvenuti durante le campagne di scavo effettuate in ambito cittadino, ed illustra la storia dell’antica Vercellae secondo un percorso articolato in sette sale tematiche organizzate in ordine cronologico.

Il nuovo Museo Archeologico si sviluppa con un percorso interattivo e multimediale, grazie all’uso di proiettori e schermi touch che consentono una fruizione partecipata a tutta la famiglia e ai gruppi scolastici, per i quali sono inoltre pensati laboratori specifici, in collaborazione con il Museo Leone di Vercelli.

Attraverso l’esposizione di oggetti di cultura materiale e l’utilizzo di strumenti tecnologici immersivi, il Museo permette di comprendere la vita quotidiana e gli scambi commerciali dei Libui, nonché la progressiva romanizzazione dei loro costumi.

Nelle sale successive emergono poi le tracce della Vercellae romana, con le sue infrastrutture pubbliche (mura, strade, fogne, porto canale, necropoli, terme e anfiteatro) e le sue ricche domus private.

Il museo permette infatti di calarsi nella vita quotidiana delle donne e degli uomini dell’epoca, nelle loro occupazioni domestiche, artigianali o di commercio e di seguire i loro culti e i riti legati alla sepoltura. Il museo organizza attività didattiche ed eventi.

  • Dove: Corso Libertà, 300 / Via Farini, 5 (VC)
  • Contatti: 0161 649603 (in orario di apertura), macvercelli@gmail.com

 

Museo Camillo Leone

Il Museo Leone, custode della memoria storica del territorio, raccoglie eclettiche collezioni di reperti archeologici, opere d’arte e manufatti di arti applicate che ripercorrono gli eventi e cultura d’Italia, e del vercellese in particolare, dalla preistoria all’Ottocento.

Un’importante biblioteca antica custodisce più di 1200 preziosi incunaboli e cinquecentine, nonché una ricca collezione di codici miniati, manoscritti e pergamene. Una selezione di volumi quattro-cinquecenteschi è esposta lungo il percorso museale nel cosiddetto “Corridoio delle Cinquecentine”.

Gli spazi a cielo aperto e le aree verdi (Chiostro di Casa Alciati, Giardino della Fontana e il didattico Giardino Archeologico) che perfettamente si integrano nelle antiche architetture museali, costituiscono uno scenario unico nel cuore della vecchia Vercelli.

La sezione educativa del Museo Leone attende le scuole di ogni ordine e grado (comprese quelle dell’infanzia) con laboratori creativi, scavi archeologici simulati e una varietà di altri percorsi didattici interattivi.

Il museo ospita mostre temporanee e convegni. Organizza inoltre attività didattiche, attività per le famiglie ed eventi.

  • Dove: Via Verdi, 30 Vercelli
  • Contatti: 0161 253204, info@museoleone.it
  • Sito: Museo Camillo Leone

 

Museo Francesco Borgogna

Il Museo Francesco Borgogna di Vercelli è uno dei principali musei del Piemonte per importanza e quantità di opere esposte, che spaziano dal XIV al XX secolo, tra dipinti, affreschi, sculture, arredi e oggetti d’arte decorativa. L’edificio neoclassico a tre piani che ospita le raccolte artistiche sorge vicino a Piazza Cavour, fulcro del centro storico della città e si estende, con successivi ampliamenti, al piano terreno intorno al giardino.

Il museo organizza attività didattiche, attività per le famiglie oltre che convegni, mostre temporanee ed eventi.

  • Dove: Via Antonio Borgogna, 4 Vercelli
  • Contatti: 0161 252776 (biglietteria) | 0161 211338 (direzione) | 0161 252764 (aula didattica), info@museoborgogna.it, sito

Museo di Storia Naturale “Pietro Calderini”

Il Museo di Storia Naturale di Varallo è intitolato al professore Pietro Calderini, sacerdote naturalista valsesiano che nel 1867 fondò il Museo riunendo differenti tipologie di reperti: esemplari e materiali da studio donati da scienziati milanesi e piemontesi, costumi tradizionali offerti dai valsesiani, memorie storico artistiche, materiali esotici e rarità.

La sezione naturalistica è stata recentemente aggiornata con un allestimento attento all'originario assetto ottocentesco ma anche alle nuove generazioni, alle quali è dedicato un percorso ad hoc.

Il Museo inoltre vanta una Pinacoteca che raccoglie circa 3.300 opere dal XV al XX secolo e la cui visita richiede circa un'ora e mezza.

Il Museo propone:

  • visite guidate su appuntamento;
  • visite guidate gratuite durante la manifestazione Alpàa;
  • percorsi didattici per le scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado;

 

  • Dove: Via Pietro Calderini, 25 Varallo (Vc)
  • Contatti: 0163 51424, info@pinacotecadivarallo.it | museocalderini@pinacotecadivarallo.it, sito

 

Walser Museum

ll Museo Walser è un ecomuseo etnografico volto alla valorizzazione, lo studio e restituzione della memoria della comunità di origine germanica di lingua Titsch. Lo abbiamo visitato per voi: Valsesia

  • Dove: Frazione Pedemonte Alagna Valsesia (VC)
  • Contatti: 347 1377404, alagna@walser.it | unionealagnese@gmail.com

Author: Elena Marcon

Elena Marcon, amante del buon cibo e dal buon vino e mamma di Arturo. Organizzatrice seriale di gite e viaggi  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*