Greeneria, una country house a un’ora da Torino

nonna con nipote

Si fa presto a dire eco, green, zero waste, spesso questi termini vengono utilizzati per attirare i viaggiatori e i consumatori dalle aziende o dalle strutture ma sono solo un’imbiancatura ambientalista di facciata. A Guarene, a un’ora da Torino, è invece possibile fare un’esperienza concreta di ospitalità che può definirsi tale senza indugi: la Greeneria, vecchio rustico totalmente ristrutturato in bioedilizia offre tre appartamenti con cucina per soggiorni di breve e lunga durata come base per visitare le Langhe e il Roero.

La Greeneria, il progetto di Andrea Gandiglio

Noi ci abbiamo soggiornato e siamo rimasti colpiti dall’estrema cura e attenzione che Andrea Gandiglio, il suo proprietario e ideatore, ha posto nella realizzazione di questo sogno che coltivava da più di un decennio: “Greeneria è un progetto ambizioso: vogliamo arrivare a sostituire progressivamente ogni prodotto e servizio della vita quotidiana con un analogo di minore impatto ambientale e maggiore livello qualitativo e salubrità. Far toccare con mano queste soluzioni ai nostri ospiti, soprattutto alle famiglie con i bambini o alle giovani coppie, è la migliore e più concreta promozione della green economy! Adesso stiamo lavorando per replicare il modello Greeneria in altre strutture in Italia, con una sorta di franchising, per diffondere sempre più il messaggio che la transizione ecologica non solo è possibile, ma è anche bella, dà lavoro e può portare guadagno!”.

A Guarene un’ esperienza di lifestyle totalmente verde

Ed è proprio una vera esperienza di lifestyle totalmente verde quella che si può fare abitando anche per pochi giorni le stanze della country house di Guarene, dove i pavimenti e le pareti sono in terra cruda, il letto è fatto con le travi di un vecchio fienile, i materassi sono in puro lattice al 100%, le abat-jour sono vecchi telefoni Sip riadattati, la poltrona dove rilassarsi una vecchia botte per barrique, persino il portacarta igienica è il manico di una racchetta da tennis!

Vecchi oggetti che incuriosiranno i più piccoli e faranno fare un tuffo nel passato ai genitori inseriti in un contesto moderno, realizzato con le più avanzate tecniche di bioedilizia, a dimostrazione concreta e solida che ristrutturazioni a basso impatto ambientale sono e possono essere il futuro dell’edilizia.

“Il giorno che vorrò abbattere questa casa” ci spiega Andrea “non avrò nemmeno bisogno di portare via le macerie, perché qui tutto è completamente biodegradabile”. Nel frattempo, vivendo con la sua famiglia all’interno della Greeneria, è sempre a disposizione degli ospiti e entusiasta di spiegare il suo progetto, fornendo particolari anche sulle aziende e sugli artigiani che hanno contribuito alla realizzazione di questo esperimento assolutamente unico e al tempo stesso ripetibile.

Nei 3 appartamenti tra cui potrete scegliere nella country house, tutto ciò che compone l’arredamento è acquistabile, dai prodotti bio che troverete per la colazione, all’ottimo vino di zona, alle lenzuola in cotone organico, al vogatore ad acqua, ai prodotti per la cura della persona la casa diviene uno showroom fruibile che vi permetterà di sperimentare l’elevata qualità dei prodotti selezionati, frutto di una puntigliosa e decennale ricerca.

La Greeneria, ultima tappa di un progetto nato nel 20o7

Il progetto Greeneria è infatti solo l’ultima (per ora!) tappa di un’avventura cominciata a Torino nel 2007 con le prime attività di Studio Greengrass e del network Greengooo! che portano Andrea e il suo staff in contatto con imprese, professionisti e ricercatori dei diversi settori della green economy, in tutta Italia. Poi, a seguito della crisi economica e alla conseguente difficoltà di sopravvivenza per molti di loro, nel 2010 viene creata l’Associazione Greencommerce, ramo non-profit del network, che inizia a mappare e aggregare imprese, artigiani, professionisti, enti pubblici e privati e altre associazioni, con l’obiettivo comune di far comprendere, a cittadini e istituzioni, il beneficio per la collettività di incentivare e promuovere – anche attraverso acquisti consapevoli – pratiche di produzione e distribuzione a bassissimo impatto ambientale.

Nel 2013, dall’esperienza centenaria della famiglia Gandiglio nell’ambito dell’architettura e dell’edilizia e dalla passione/ossessione di Andrea per l’ambientalismo nasce la Greengrass Srl, l’impresa che si occupa di ristrutturare in bioedilizia la nuova sede “dimostrativa” del network, in un rustico ottocentesco nell’area Unesco di Langhe Roero Monferrato, in Piemonte, trasformandolo nel primo caso studio nazionale del protocollo GBC Historic Building e coinvolgendo molti dei produttori ed ecodesigner dell’Associazione.

Ed ecco così venire alla luce la Greeneria, un ibrido dove tre settori apparentemente molto distanti tra loro come la bioedilizia, la ricettività e l’ecommerce si trovano armonicamente uniti sotto un unico tetto. Se anche voi, come il suo ideatore, credete in un progetto collettivo di “ricostruzione ecologista dell’universo”, andate a trovarlo e toccate con mano (non solo è permesso, è richiesto)!

Autore: Elena Marcon

Elena Marcon, amante del buon cibo e dal buon vino e mamma di Arturo.Organizzatrice seriale di gite e viaggi  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*